SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A € 99,00
 Utilizziamo i cookies per assicurare di fornirvi la migliore esperienza sul nostro sito web. Continuando a navigare questo sito web, acconsentite al loro utilizzo. Per maggiori informazioni sui cookies, per favore clicchi  qui.

Le Highlands in Scozia sono famose nel mondo della mountain bike per l’arduo tracciato Fort William Downhill della World Cup: lungo, duro e roccioso. Tuttavia, a parte quello ci sono un’infinità di trail che rimangono inesplorati.


Io, Scotty Laughland, uno scozzese, ho vissuto in Scozia per 28 anni ma non sono mai andato in cerca dei migliori trail della costa occidentale. A unirsi a me nella ricerca è l’altro ambasciatore SCOTT Monet Adams che in precedenza è stato a Fort William per partecipare alla gara ma non ha mai esplorato più a nord o a ovest. Si tratta di una nuova esperienza per entrambi. Il nostro fotografo e operatore video è Sam Flanagan, un amico di lunga data, e i giorni seguenti saranno pieni di buone pedalate, risate e nuove esperienze.


In Scozia si è fortunati abbastanza da avere un “diritto a girovagare”, dove si può rispettosamente attraversare il Paese con la bici, il cavallo o a piedi godendo dei paesaggi incredibili della bellissima campagna delle Highlands.


Abbiamo cominciato il nostro viaggio a Fort William, dove l’inizio è stato sfortunato perché siamo stati accolti da una mattina primaverile fredda, umida e nevosa. Pertanto abbiamo dovuto alterare leggermente il percorso e rimanere a bassa quota a causa della profondità della neve a 300 m. Ci siamo diretti a Mallaig, una piccola cittadina costiera dove siamo saliti su una barca privata che ci ha portato su una delle tante penisole dell’area. All’arrivo in un quasi deserto Loch Laggan venivamo salutati dagli abitanti del posto: 3 persone e qualche pecora. Ci siamo diretti su un passo originariamente creato dai vichinghi che hanno tentato di conquistare la Scozia tra il IX e il XII secolo; era stato fatto per trasportare le navi tra le insenature del mare, rendendo le invasioni veloci e di successo.


Siamo tornati al porto attraverso un pittoresco sentiero roccioso e tecnico, di nuovo nella barca e questa volta diretti a Knoydart, la pista rossa più remota del Regno Unito perché accessibile solo in barca. I trail qui erano vari, con terriccio naturale mischiato a terreno duro, banchine scorrevoli e una bellissima vista sull’oceano. È divenuto subito chiaro perché la nostra guida Mark Clarke (di Alba Mountain Bike) aveva scelto questo trail, terminando la giornata a The Old Forge, il pub più remoto del Regno Unito dove siamo stati accolti da caldi fuochi ruggenti. Ci è stato offerto un piatto di pesce fresco, appena pescato localmente. Distratti dal calore e dal comfort, abbiamo dovuto fare una corsa per il traghetto e siamo ritornati a Mallaig, mentre il giorno dopo ci siamo diretti all’isola di Skye all’alba.


Ci siamo imbarcati sul traghetto in condizioni insidiose, e mentre ci avvicinavamo all’isola di Skye le nuvole hanno cominciato a separarsi e il sole illuminava l'isola. Dopo aver parcheggiato il furgone appena fuori Broadford ed esserci diretti verso la costa, abbiamo affrontato il nostro single track trail che serpeggiava attraverso i Glens e alla fine arrivava a un bellissimo lungomare con un villaggio abbandonato. Salendo attraverso alcuni passaggi tecnici e impegnativi, e dirigendoci verso Camasunary Bay, durante la discesa abbiamo incontrato l’ora d’oro, la baia illuminata e abbiamo visto il vero panorama scozzese, montagne verdi con le cime innevate, oceani azzurro chiaro e un paesaggio completamente selvaggio. Dopo un caffè veloce in riva al mare a Bothy, eravamo pronti per l’ultima salita e l’ultima discesa sul lato occidentale dell’isola.


Viaggiando attraverso la capitale dell’isola di Portree, il nostro ultimo giorno sarebbe trascorso in sella sul Quaraing, la parete orientale di Meall na Suiramach e la vetta più settentrionale del Trotternish, sull’isola di Skye. I suoi trail erano molto rocciosi, ovunque c’era l’opportunità di inciampare con il pedale ed era una vera prova della nostra abilità tecnica. Tratti molto ripidi in cui bisognava essere davvero sicuri in sella alla propria bici. Era la fine perfetta per pedalare su un po’ di single track da favola sulla costa occidentale della Scozia. Per finire il viaggio andavamo al punto più settentrionale di Skye e rimanevamo nel punto panoramico di Lookout, un famoso punto panoramico per l’osservazione di balene e delfini.


Mentre il sole tramontava in quello che è stato un viaggio incredibile, abbiamo alzato un bicchiere di Talisker per brindare a due giornate incredibili con trail grandiosi, cibo locale e fortuna col tempo, mentre le nostre patate bollivano per fare gli stovie di Mark. Mi affascina ciò che è proprio davanti alla porta di casa e non passerà molto tempo prima della prossima avventura a due ruote in esplorazione di nuove aree delle Highlands!


Bicicletta SCOTT Genius 700 Tuned
Bicicletta SCOTT Genius 700 Tuned
Bicicletta SCOTT Contessa Genius 710
Bicicletta SCOTT Contessa Genius 710

€ 5.399,00

SCOTT Vivo Plus Helmet
SCOTT Vivo Plus Helmet

€ 129,00

SCOTT Ginocchiere Soldier 2
SCOTT Ginocchiere Soldier 2

€ 79,00


Testo di: Scotty Laughland
Foto e video di: Sam Flanagan