text.skipToContent text.skipToNavigation

The Absa Cape Epic is known as the most brutal mountain bike stage race in the world. Wild and open, sometimes inhospitable and other times staggeringly beautiful, the Western Cape region of South Africa both tests and surprises all who tackle its ungroomed trails. 1350 riders are challenged mentally, physically and emotionally- and both equipment and spirit are pushed to the limit due to some of the most severe conditions you could find at any mountain bike competition. SCOTT-SRAM MTB Racing, the World`s number 1 XC team, managed to be the dominating team at the 2017 Absa Cape Epic and not only to win the most stages, but also to win two overall categories. It`s been eight days packed with drama, pain and glory. Click the stories below and learn what it takes to be successful at the World`s toughest race.


Epic Champions

Stage 7

Six riders, seven winners- SCOTT-SRAM MTB Racing swept the podium on the final race day of the 2017 Absa Cape. Nino Schurter and Matthias Stirnemann as well as Jenny Rissveds and Thomas Frischknecht today have won their respective categories, the Men's Elite and the Mixed Category, aboard their SCOTT Spark RC 900 Worldcup. SCOTT-SRAM Young Guns Andri Frischknecht and Michiel van der Heijden secured their second stage win today at the 7th stage from Oak Valley to Val de Vie. One of the most successful weeks in the history of the team came to a glorious end. Check out the images, edit and all the emotions of this great event.

View stage

Salite ripide e trail rocciosi

Sesta tappa

L’Absa Cape Epic è conosciuta come una delle gare a tappe di mountain bike più dure al mondo. Quando è stato chiesto ai veterani della gara a tappe Epic qual era la salita più brutale di tutte nella storia dell’evento, la loro risposta è stata unanime: la Groenlandberg. Tuttavia il campione olimpico e mondiale Nino Schurter e Matthias Stirnemann non sono apparsi particolarmente impressionati dalla ripidità e dal terreno roccioso. L’Elite Team di SCOTT-SRAM MTB Racing all’Absa Cape Epic ha continuato la sua marcia verso un primo titolo assoluto con un’altra gloriosa vittoria di tappa all’evento 2017. Guarda la competizione in una delle aree per mountain bike più impressionanti del Sudafrica.

Vedi tappa

Tutto pronto per un finale al cardiopalma

Quinta tappa

L’Absa Cape Epic 2017, conosciuta come la gara a tappe di mountain bike più dura al mondo, vedrà un finale al cardiopalma dopo che il campione olimpico Nino Schurter e il compagno di squadra Matthias Stirnemann di SCOTT-SRAM MTB Racing hanno rivendicato la loro prima vittoria di tappa venerdì e si sono spostati nella prima posizione. “Non era il nostro obiettivo iniziale conquistare la Maglia Gialla, ma ora l’abbiamo, e faremo di tutto per tenerla”, ha affermato Nino Schurter. Nella categoria mista, Jenny Rissveds e Thomas Frischknecht hanno goduto di una grande vittoria nella tappa e solo una grave catastrofe potrebbe impedire loro di prendere quel titolo quando la gara terminerà a Val de Vie domenica.

Vedi tappa

Tripla vittoria per SCOTT-SRAM MTB Racing alla quarta tappa

Quarta tappa

Gli specialisti di cross‑country di SCOTT-SRAM MTB Racing hanno fatto oggi man bassa di podi alla Absa Cape Epic, la gara a tappe di mountain bike marathon più dura al mondo e che si svolge in più giorni. Andri Frischknecht, il secondo vincitore più giovane nella storia della gara, e il compagno Michiel van der Heijden hanno vinto la quarta tappa davanti ai compagni di squadra Matthias Stirnemann e al campione olimpico Nino Schurter. Jenny Rissveds e Thomas Frischknecht continuano invece a dominare la categoria mista e hanno esteso il loro vantaggio assoluto. Con due vittorie di tappa e un secondo posto, il team ha finora celebrato la sua giornata più di successo all’Absa Cape Epic di quest’anno. 

Vedi tappa

Supporto tecnico alla Epic

Terza tappa

Correre alla gara a tappe più dura al mondo non è solo una tortura per gli atleti. È anche una immensa sfida logistica per i team di supporto. Prestare servizio a un team professionista come il team di campioni olimpici SCOTT-SRAM MTB Racing che ha sei atleti in totale, significa programmare una pianificazione logistica intensa e un piano di supporto tecnico no-stop. “Gestire il lato materiale delle cose è un compito estremamente duro. Tuttavia, la sfida più grande alla Cape Epic è mantenere alto il livello di manutenzione delle bici durante tutta la settimana. Con le condizioni estreme di una settimana di tale intensità si rimane molto facilmente intrappolati in una routine, ed è qui quando accadono gli errori”, dice Yanick “il Meccanico” Gyger, capo meccanico del team SCOTT-SRAM MTB Racing.

Vedi tappa

Giornata di recupero

Seconda tappa

Temperatura estremamente elevata, vento, siccità e single track difficili: 1.350 corridori affrontano ogni giorno condizioni brutali all’Absa Cape Epic 2017 in Sudafrica. Competere nella gara a tappe più dura del mondo con i suoi 691  km e 15.400 m di salite durante tutta la settimana richiede una disciplina ferrea non solo per quanto riguarda il trovare un buon ritmo individuale, ma anche per un buon recupero giornaliero e un’alimentazione sana, che sono un must. Guarda cosa hanno da dire i campioni olimpici Jenny Rissveds e Nino Schurter riguardo le loro esperienze, e scopri di più su come è finita la seconda tappa per la squadra SCOTT-SRAM MTB Racing.

Vedi tappa

Calore, polvere e sofferenza – Brutalità epica

Prima tappa
Dopo il Prologo gli atleti si sono trasferiti a Hermanus, una piccola città costiera sulla punta meridionale del continente africano che è ben conosciuta per l’osservazione delle balene e per le escursioni , assieme alla bellezza della cresta montuosa sulla costa. I partecipanti della Cape Epic probabilmente sogneranno di sedersi su una barca, aspettando le balene e godendosi una fresca brezza marina. A meno che non ci sia vento che soffi giù dalle montagne, il calore è proprio implacabile, e pedalare in bici diventa una battaglia contro le forze della natura piuttosto che un momento per godersi l’ambiente. I 1.350 partecipanti hanno affrontato 101 km e 2.300 m di salita della prima tappa nel calore insopportabile e in condizioni difficili.
Vedi tappa

Epic Bikes – le bici dei nostri pro

Prologo

Con la nuova stagione di gare la squadra SCOTT-SRAM MTB Racing avrà da condurre le loro nuove bici, le Spark RC 900 Worldcup. Quale miglior terreno per testarle della gara a tappe più dura al mondo, la leggendaria Absa Cape Epic? Trail impolverati e condizioni aride saranno quelle di ogni singola giornata, e il materiale deve passare attraverso le condizioni più estreme.  I campioni olimpici Jenny Rissveds e Nino Schurter sono dotati della SCOTT Spark RC 900 Worldcup.

Vedi tappa

L’Absa Cape Epic 2017

Il tracciato di quest’anno dell’Absa Cape Epic porterà i partecipanti attraverso 691 km di campagna del Capo Occidentale in Sudafrica, e su per un bel po’ di colline: l’incremento verticale durante gli otto giorni sarà di 15.400 m. Il prologo all’azienda vinicola Meerendal offrirà single track spettacolari. Una settimana più tardi l’evento terminerà a Franschhoek. Nel periodo che separa queste località, il circus andrà a Elandskloof a Greyton per due notti e a Oak Valley a Elgin per tre.
Vedi storia